L.elezioni: sì a odg per primarie per legge

Ricchiuti, Pd è alla frutta (ANSA) – ROMA, 22 GEN – Il Senato ha accolto, con il parere positivo del governo, un ordine del giorno alla legge elettoraleche impegna l’esecutivo valutare una proposta di legge che disciplina le elezioni primarie. Circostanza cha ha fattoscattare la protesta di Lucrezia Ricchiuti, della minoranza del Pd, che aveva visto bocciato un proprio emendamento sulleprimarie. L’aula stava esaminando un nuovo emendamento sulle primarie, presentato da Maurizio Rossi e poi trasformato in un ordine del girono, vale a dire un impegno per il governo. Ilsottosegretario Luciano Pizzetti ha dato parere positivo. “Il mio partito sta alla frutta” ha allora detto Ricchiuti,tra gli applausi delle opposizioni. “Stamattina è stato bocciato un emendamento perché era stato presentato da quelli chechiamano ‘gufi'”. “Il testo del mio Ordine del Giorno – ha spiegato poiMaurizio Rossi – impegna il Governo a valutare una nuovalegislazione, per i partiti o movimenti politici che adottano per la composizione delle proprie liste elettorali metodi dielezioni primarie, tesa a disciplinarli rispettando le stesse norme previste per le elezioni di riferimento”. “L’Odg – ha concluso Rossi – costituisce quindi unfondamentale passo avanti per la risoluzione delle problematiche innescate dai risultati delle primarie liguri, dove sono statiaccertati voti illegittimi e il parere favorevole del Ministro Boschi, sottolinea Rossi, testimonia l’attenzione che il Governo intende porre sull’argomento”. (ANSA). IA-BSA22-GEN-15 16:16 NNNN
Notizie correlate
L. Elettorale: scontro su primarie dopo bocciatura minoranza Pd =

(AGI) – Roma, 22 gen. – Nell’Aula del Senato sulle primariee’ andato in scena un nuovo scontro nel Pd. “Siamo arrivati alla frutta nel mio partito. Posso pensare solo che l’emendamento sia stato bocciato solo perche’ presentato da quelli che nel mio partito chiamano ‘i Gufi'”. Lo ha detto nell’Aula del Senato la senatrice Pd Lucrezia Ricchiuti dopo che con parere negativo del Governo e’ stato bocciato un emendamento della minoranza dem sulle primarie per legge mentre ora il Governo ha dato parere favorevole ad un ordine del giorno che lo impegna proprio sulle primarie. L’emendamento del senatore ligure Maurizio Rossi, poi trasformato in odg, e che ha avuto l’ok del Governo prevede che i partiti politici che adottano le primarie sono tenuti a disciplinarle rispettando le stesse norme civili e penali previste per le elezioni politiche nazionali, a pena di nullita’ delle stesse elezioni primarie.(AGI) Mao 16:25 22-01-15NNNN
L. elettorale, Senato approva odg su primarie regolate da legge

Rossi: fondamentale passo avanti dopo le irregolarità in Liguria Roma, 22 gen. (askanews) – L’aula del Senato ha approvato unordine del giorno alla riforma elettorale che impone ai partiti che fanno le primarie di regolarle con una legge.L’autore dell’odg che ha ottenuto il parere favorevole de governo è il senatore Maurizio Rossi (Gruppo Misto/Liguria Civica). “Il testo del mio ordine del giorno spiega Rossi a margine dei lavorid’Aula – impegna il governo a valutare una nuova legislazione, per i partiti o movimenti politici che adottano per lacomposizione delle proprie liste elettorali metodi di elezioni primarie, tesa a disciplinarli rispettando le stesse normepreviste per le elezioni di riferimento. L’Odg costituisce quindi un fondamentale passo avanti per la risoluzione delleproblematiche innescate dai risultati delle primarie liguri, dove sono stati accertati voti illegittimi e il parere favorevole delministro Boschi – sottolinea Rossi – testimonia l’attenzione cheil governo intende porre sull’argomento”. Gal221625 GEN 15
L.ELETTORALE:RICCHIUTI”PERCHE’ MAGGIORANZA PD CONTRO PRIMARIE PER LEGGE?”

ROMA (ITALPRESS) – “Sono contraria all’Italicum e con me lo sono almeno 30 senatori del PD e 117 senatori in tutto. Ieri, si e’dimostrato che Forza Italia e’ decisiva per far passare la legge elettorale e che quindi – come ha affermato il senatore Romani -la maggioranza politica in Parlamento e’ cambiata”. E’ quanto dichiara in una nota Lucrezia Ricchiuti, senatrice del Partitodemocratico. “Nell’ambito di questa contrarieta’ netta, avevo presentato unemendamento che prevedeva le elezioni primarie obbligatorie per legge per la formazione delle liste (sia i capilista bloccati, siagli altri candidati) – aggiunge -. Il Governo ha espresso parere contrario e l’emendamento e’ stato respinto, pur riportando 78voti favorevoli, tra cui quelli dei senatori di Forza Italia e dell’NCD”. “Il senatore Maurizio Rossi, alla ripresa pomeridiana, ha presentato un ordine del giorno di identico contenuto e ilgoverno ha espresso parere favorevole. Mi sono molto irritata ma sono stata redarguita dal capogruppo per non conoscere ladistinzione tra un emendamento e un ordine del giorno. Allora, delle due l’una: se questa distinzione e’ cosi’ sostanziosa, comeafferma il senatore Zanda, vuol dire che l’ordine del giorno non serve a niente, e’ acqua fresca, e allora il parere favorevole delgoverno e’ puramente ipocrita. Oppure l’ordine del giorno ha una sua forza d’indirizzo vincolante e allora non si capisce per qualemotivo sia stato dato il parere contrario sul mio emendamento – conclude la Ricchiuti -, che rimetteva la disciplina concretadelle primarie a un regolamento del governo; quello stesso governo che dovra’ dare seguito all’ordine del giorno del senatore Rossi.In questo secondo caso il parere contrario al mio emendamento ha, evidentemente, motivazioni sgradevolmente politiche”.(ITALPRESS).sat/com 22-Gen-15 17:17NNNN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *