Il senatore genovese replica al segretario provinciale del Pd

GENOVA – “Spiace che una tra le poche persone affidabili del Pd in Liguria entri anche lui nella polemica politica solo per il gusto di andare contro chi ha vinto le ultime elezioni regionali. Perse dal Pd stesso soprattutto per demerito e guerre intestine al suo interno”. Il senatore Maurizio Rossi (Gm/Liguria Civica) replica alle dichiarazione di Alessandro Terrile in merito alla fattibilità di un treno che colleghi in maniera più rapida Genova e Milano.

Il segretario provinciale del Pd genovese aveva messo in dubbio le parole dell’assessore regionale Rixi su un convoglio che riesca a impiegare solo un’ora. “Visto che l’idea del treno più veloce per Milano è mia, illustrata in varie occasioni e in ultimo durante la visita ai cantieri del Terzo Valico, vorrei far presente a Terrile che oggi si viaggia su treni sporchi, indegni, inaffidabili. Finché non sarà pronto il Terzo Valico, come visto con Rfi l’unico modo per diminuire il tempo di percorrenza tra Genova e Milano su treni dignitosi è quello di diminuire le fermate. Con orari più adatti per i pendolari che vivono a Genova e lavorano a Milano e viceversa”, precisa il senatore Rossi.

Rixi propone lo sbarco a Milano Centrale? Rossi invece punta su un’altra destinazione, più moderna e funzionale. “Personalmente penso sia meglio un Genova Principe-Milano Rogoredo, in tal modo si potrebbe diminuire il tempo di percorrenza da subito. Ma cosa interessa a Terrile se si usa Trenitalia o Trenord? L’importante è il risultato sia di tempo che di qualità, cosi come si deve lavorare sullo stesso piano per la tratta Genova-Roma”

E verso la Capitale qualcosa comincia a muoversi. “In Commissione ottava al Senato ne ho parlato con i nuovo vertici di Ferrovie, presidente e amministratore delegato, ricevendo un’interessante apertura per un collegamento via Firenze in circa tre ore e mezza. Un tema su cui sono convinto che anche l’ottimo commissario del Pd ligure, il toscano David Ermini, potrebbe metterci una buona parola con il presidente della sua regione per sostenerci in questa battaglia contro l’isolamento della Liguria”.

Dialogo costruttivo e pragmaticità, questo chiede il senatore Rossi nel suo intervento per uscire dall’isolamento infrastrutturale. “Lo dico da senatore indipendente. I politici del Pd che hanno un futuro come Terrile lascino le polemiche a quelli che il suo partito lo hanno affossato con tante parole e pochi fatti. Ora, da destra a sinistra, si parli di quello che si può fare per salvare la nostra regione. Terrile è un ottimo politico, ma non è con le critiche che troverà consenso”.

Unisciti alla discussione

1 commento

  1. Fermo restando che tutti riteniamo importante una riduzione dei tempi ed un miglioramento della qualità sulla tratta Genova Milano che vantaggio c’è ad avere a Genova una sola fermata a Principe dimenticandosi di Brignole? Come ci si arriva a Principe? Il problema non è di ridurre di 10 minuti i tempi scritti sull’orario dei treni, ma quanto ci mettono le persone da casa al lavoro che è a Milano e viceversa. Sandro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *