Legge elettorale, Primarie: accordo Boschi-Rossi su odg

giovedì, 22 gennaio 2015 | 0 commenti

rossi4

 

SENATO DELLA REPUBBLICA
—— XVII LEGISLATURA ——
382a SEDUTA PUBBLICA
RESOCONTO STENOGRAFICO
GIOVEDÌ 22 GENNAIO 2015

_________________

Presidenza del vice presidente CALDEROLI,
indi della vice presidente LANZILLOTTA
e della vice presidente FEDELI
RESOCONTO STENOGRAFICO
…………………….
Presidenza della vice presidente FEDELI ……………………….

Passiamo alla votazione dell’emendamento 1.7001/509.
ROSSI Maurizio (Misto-LC). Domando di parlare per dichiarazione di voto.
PRESIDENTE. Ne ha facoltà.
ROSSI Maurizio (Misto-LC). Signora Presidente, si è già parlato delle primarie del Partito Democratico ed in generale del sistema delle primarie e mi meraviglio che purtroppo non sia passato in Aula l’emendamento 1.7001/203, a prima firma del senatore Ricchiuti.
Il tema che vado a toccare nell’emendamento da me presentato lo conosco bene, perché come sapete vengo dalla Liguria, il mio movimento si chiama Liguria Civica e non ha posizionamento partitico e ho visto che cosa è accaduto nelle primarie del PD: è proprio il Partito Democratico il primo che dovrebbe far passare un emendamento del genere.
È di oggi una lettera proprio da parte di dirigenti e militanti del Partito Democratico indirizzata a Matteo Renzi, Debora Serracchiani e Lorenzo Guerini e ai segretari regionali, nella quale chiedono l’annullamento delle primarie della Regione Liguria, definendole inquinate.
Io ritengo che il sistema delle primarie, come si è detto in diverse occasione, sia un sistema che o viene regolamentato come nel sistema americano, quindi con delle regole ben precise, oppure è soggetto all’inquinamento, per cui si rischia di ritrovarsi un Presidente di Regione, o un domani gli stessi candidati come capilista, eletti in una situazione di inquinamento.
A Genova pare che ci siano delle inchieste della DIA, e le procure si stanno occupando del problema. Ma i procuratori non hanno uno strumento perché non c’è una legge. Il Partito Democratico in certe occasioni dice che si tratta di un’elezione privata, ma è tale fino a quando non si arriva al voto di scambio o al voto pagato.
Ripeto, tale sistema va regolamentato. Avendo preso atto che prima non è passato l’emendamento, propongo di riformularlo e di trasformarlo in ordine del giorno. Signora, Presidente, le leggo la riformulazione: Considerato che, sempre più frequentemente, i movimenti e i partiti politici adottano per la composizione delle proprie liste elettorali metodi di elezioni primarie, si sono verificati casi che hanno evidenziato situazioni anomale in alcuni seggi elettorali. Spesso le elezioni primarie impattano considerevolmente sulla politica regionale e nazionale, per cui si impegna il Governo a valutare di prevedere una legislazione per i partiti o movimenti politici che adottano per la composizione delle proprie liste elettorali metodi di elezioni primarie, anche tenendo conto delle norme generali relative alle elezioni di riferimento (regionali, comunali o nazionali).
Mi auguro che il Governo possa esprimere parere positivo all’ordine del giorno che ho riformulato.
PRESIDENTE. Consegni il testo che ha testé letto.
Invito il rappresentante del Governo a pronunziarsi sull’ordine del giorno in esame.
PIZZETTI, sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri. Esprimo parere favorevole. (Applausi dei senatori Calderoli e Campanella).
PRESIDENTE. Essendo stato accolto dal Governo, l’ordine del giorno G1.7001/509 non verrà posto in votazione.
CHITI (PD). Domando di parlare.
PRESIDENTE. Ne ha facoltà. È una dichiarazione di voto?
CHITI (PD). Signora Presidente, la mia non è una dichiarazione di voto.
È la quarta volta da ieri che emendamenti che non esistono più perché i firmatari li hanno ritirati, vengono ripresentati e fatti propri da altri. Ciò è legittimo se quegli emendamenti sono in Aula, ma se sono stati ritirati c’è un diritto dei senatori a presentare, ad illustrare ed anche a ritirare. Le chiedo di garantire che il Regolamento sia rispettato. (Applausi della senatrice Gatti).
RICCHIUTI (PD). Domando di parlare.
PRESIDENTE. Ne ha facoltà.
RICCHIUTI (PD). Signor Presidente, francamente credo che siamo arrivati alla frutta nel mio partito. (Applausi dai Gruppi M5S e Misto-MovX).
Non è possibile che alcuni senatori presentino un emendamento per istituire le primarie per legge e il Governo esprima parere negativo (è stato richiesto al ministro Boschi come mai il parere non era favorevole e il Ministro non ha risposto), mentre adesso si esprime parere favorevole su un ordini del giorno che comunque impegno il Governo a istituire le primarie per legge.
A questo punto posso pensare solo che l’emendamento sia stato bocciato perché presentato da quelli che il mio partito chiama i «gufi». (Applausi dai Gruppi M5S e Misto-MovX).
……………………………….

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *